Il grande Tennis

Il grande Tennis


Mesi intensi di preparazione al Country Time Club di Palermo per allestire la ventiseiesima edizione del grande spettacolo di luglio con alcune delle migliori tenniste del mondo. In programma gli Internazionali Wta di Sicilia, l’unico torneo italiano dopo Roma del circuito tennistico mondiale. Un evento che quest’anno ha pure visto aumentare il montepremi da 220mila dollari a 235mila. Una manifestazione non solo sportiva, ma anche grande veicolo di attrazione e promozione turistica. Non più soltanto sole e mare come fonti di richiamo verso la Sicilia secondo gli slogan tradizionali, ma anche tanto sport, divertimento e spettacolo sui campi in terra rossa di viale dell’Olimpo. Un grande torneo di tennis che ha raccolto le grandi tradizioni del tennis femminile a Palermo avviate nel 1935, con i primi Campionati internazionali femminili alla Favorita. Un classico che tra l’altro cade nella settimana in cui Palermo si mobilita per il suo Festino, in onore della patrona San Rosalia e quindi un evento nell’evento, in cui la città offre un variegato ventaglio di intrattenimenti culturali, sociali e sportivi.

Lo sport in estate a Mondello

Il torneo femminile del Wta Tour che quest’anno si terrà sui campi del Country dal 6-14 luglio è ormai l’appuntamento sportivo fisso qualitativamente più rilevante dell’estate in Sicilia. Dalla fine degli anni ‘80 ha riempito il vuoto lasciato dai classici eventi che caratterizzavano l’estate nella vicina spiaggia di Mondello, un tempo ricchi di tornei di pallavolo e pallacanestro soprattutto. Per una settimana, i campi in terra rossa e l’attiguo “Villaggio ospitalità” del Country vivranno le appassionanti sfide delle giocatrici professioniste , accanto a show con artisti di grande fama e notorietà. Pomeriggi e notti tra tennis e spettacolo, con migliaia di spettatori ogni giorno presenti nella struttura palermitana. Ma non solo appassionati di tennis siciliani, anche tanti turisti italiani e stranieri attratti da una forte promozione dell’evento, sia in tutte le strutture ricettive cittadine, ma anche in virtù di una efficace offerta di pacchetti sport-vacanza, lanciati attraverso convenzioni con vari tour operator. Pacchetti da tre a sette giorni comprensivi di viaggio, soggiorno e ingresso ai campi del Country. E in chiave di promozione turistica all’estero, vanno evidenziati gli accordi raggiunti da alcuni anni a questa parte con agenzie media internazionali che si sono assicurati i diritti televisivi del torneo. Da alcuni anni, le immagini delle gare palermitane sono trasmesse da reti televisive in svariati Paesi, dal Cile al Messico, alla Russia, all’Olanda all’Inghilterra fino alla Spagna. E, ovviamente, anche in Italia, per tutta la durata della manifestazione, attraverso il canale tematico Supertennis (piattaforma Sky, canale 224), che anche per l’edizione 2013 sarà presente al Country Club.

La qualità del torneo

Benchè la manifestazione faccia parte della serie dei tornei del Wta Tour della fascia più bassa per entità del montepremi (235mila dollari), negli anni il torneo si è sempre distinto per l’alta qualità delle partecipanti. Un dato emblematico. Ad esibirsi sui campi di via dell’Olimpo in questi 25 anni, sono state ben sei le giocatrici che nella loro carriera hanno raggiunto il numero 1 delle classifiche mondiali. Dalla spagnola Arantxa Sanchez, all’americana Jennifer Capriati, dalla serba Jelena Jankovic alla russa Dinara Safina, dalla belga Justine Henin alla danese Caroline Wozniacki. Nomi già affermati quando hanno giocato il torneo del Country, ma anche giocatrici semisconosciute che dopo Palermo hanno poi raggiunto il vertice mondiale. E continuando su questo parametro, oltre 25 tenniste tra le prime dieci del mondo hanno dato spettacolo nel corso di questi decenni. E che dire delle giocatrici italiane presenti a Palermo. Tutte le più grandi dell’era open hanno lasciato un segno. Da Raffaella Reggi e Sandra Cecchini dei primi tempi, a Silvia Farina, Rita Grande e Tathiana Garbin, per finire al meraviglioso “quartetto rosa” campione del mondo, Francesca Schiavone, Flavia Pennetta, Sara Errani e Roberta Vinci. E due tra queste quattro sono entrate nell’albo d’oro della manifestazione: Sara Errani che, prima italiana, ha vinto l’edizione del 2008 e poi si è ripetuta del 2012, oltre a Flavia Pennetta che si è imposta nel 2009.

I concerti

L’altra faccia del tennis. Da tempo nella diversificazione degli spettacoli offerti durante la settimana, la dirigenza del Country ha inserito eventi di contorno per arricchire il programma della manifestazione tennistica. Nel Villaggio Ospitalità hanno trovato spazio cantanti, ballerini, musicisti etnici, giocolieri, artisti da strada. Negli ultimi due anni, grande pienone con due eventi di apertura del programma. Sul campo centrale del Country – poi restituito l’indomani alle tenniste – hanno dato spettacolo davanti a un pubblico di circa 3.500 appassionati, il cantautore Antonello Venditti ed il pianista più amato dai giovani, Giovanni Allevi. Lo scorso anno è toccato invece alla cantante Anna Tatangelo.

L’organizzazione

L’aria di crisi economica globale non poteva che farsi sentire anche sulla grande manifestazione tennistica palermitana. «Non è stato facile – commenta Giorgio Cammarata, presidente del Country Club – allestire negli ultimi anni il torneo. Malgrado i contributi pubblici sempre più ridotti anno dopo anno e le contrazioni dei budget delle aziende private, ci stiamo impegnando ad allestire per luglio una edizione in linea con i successi del passato. Ci auguriamo di avere sempre al nostro fianco sponsor prestigiosi come avvenuto in passato e questo è un nostro motivo di orgoglio. Stagione dopo stagione incontriamo sempre maggiori difficoltà nel coprire i costi di un evento che supera i 500mila euro. Ma la nostra caparbietà a rispettare le tradizioni e mantenere in vita un appuntamento sportivo invidiato da tante organizzazioni è stata più forte. Continueremo a fare sacrifici fino a quando la città – e quindi gli amanti del tennis – e gli enti pubblici e privati manifesteranno la volontà di sostenere un evento tennistico di forte rilevanza internazionale. Se dovesse venire meno tutto ciò, saremo costretti con grande rammarico a passare la mano». «È ancora presto per conoscere la lista delle giocatrici iscritte all’edizione 2013 – aggiunge il direttore del torneo, Oliviero Palma

- ma da contatti in corso con giocatrici, loro manager e l’associazione delle tenniste professioniste, siamo più che fiduciosi di poter proporre un’edizione di lusso e in linea con le caratteristiche di questo torneo, definito un trampolino di lancio delle giovanissime in attesa di compiere il volo verso le alte vette della classifica mondiale. Come lo è stato per le varie Pierce, Dementieva, Myskina, Zvonareva, Henin, Wozniacki. Di certo possiamo contare sull’attaccamento a questo torneo di Sara Errani e Roberta Vinci, oggi le prime due tenniste italiane. E la Errani ha già scelto Palermo tra i soli due tornei da 235 mila dollari che può disputare secondo le norme previste dalla Wta».

L’albo d’oro

Queste le finali degli ultimi dieci anni:

2012 Errani-Zhavalova Strycova

2011 Medina Garrigues-Hercog

2010 Kanepi-Pennetta

2009 Pennetta-Errani

2008 Errani-Koryttseva

2007 Szavay-Muller

2006 Medina Garrigues-Garbin

2005 Medina Garrigues-Koukalova

2004 Medina Garrigues-Pennetta

2003 Safina-Srebotnik

2002 Diaz Oliva-Zvonareva

2001 Medina Garrigues-Torrens Valero

Il record

La spagnola Anabel Medina Garrigues, con il successo ottenuto nel 2011, ha portato a cinque le sue vittorie nel torneo palermitano, eguagliando il record di Venus William tra le giocatrici in attività di cinque titoli vinti nell’ambito della stessa manifestazione.

http://www.benvenutaitalia.com/wp-content/themes/press