GRANDISSIMO SUCCESSO PER IL 31MO GALA ITALIA

GRANDISSIMO SUCCESSO PER IL 31MO GALA ITALIA


New York – 19 febbraio. Con la partecipazione di trecento tra i più noti ed importanti Wine & Food Editor americani si è tenuta presso il Pierre Hotel di New York, la 31ma edizione del GALA ITALIA.

L’impegnativa e prestigiosa manifestazione, che ha avuto un successo senza precedenti, si è rivolta ai leaders che hanno dedicato la loro vita e la loro carriera al cibo e al vino come sottolineato dal presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo che nel suo applauditissimo benvenuto agli ospiti, ha anche ha messo in risalto il successo conquistato dal vino italiano negli Stati Uniti con oltre 3,5 milioni di ettolitri per un valore di 1,5 miliardi di dollari esportati negli Stati Uniti nel 2015.

Il GALA ITALIA, composto da una degustazione di alcuni dei vini delle principali case italiane (quelle che riscuotono maggior successo sul mercato americano) e da una Cena di Gala con ben nove grandissimi vini accoppiati ad un menu di cinque portate, appositamente studiato per dare il massimo risalto ai vini, ha visto la premiazione di alcune delle personalità che hanno maggiormente contribuito all’affermazione dei vini italiani.

A ricevere il Wine Leader Awards, fra gli applausi degli oltre trecento ospiti che gremivano l’elegante Ballroom del Pierre Hotel, Adam Strum, editore e direttore del Wine Enthusiast, che dopo il viaggio a Verona con Caputo per visitare il Vinitaly ( negli anni ottanta) ha scoperto il vino italiano al quale ha poi sempre dato risalto. A seguire John Mariani, il notissimo giornalista ed autore di libri di grande successo, fra i quali “How Italian Food Conquered the World”; Florence Fabricant, famosa giornalista del New York Times nonché icona del giornalismo americano e Mary Ewing Mulligan MW, direttrice dell’International Wine Center e la prima americana ad aver ottenuto il titolo di Master of Wine. Fra i ristoratori sono stati premiati Sirio Maccioni, che ha elevato la gastronomia italiana a livelli senza precedenti, e Fabio Granato che con Vittorio Assaf, ha portato la cucina e i vini italiani nel mondo.

Nei loro interventi tutti i premiati hanno sottolineato come i vini italiani siano diventati parte del loro patrimonio e hanno ringraziato il presidente dell’IWFI per aver dato loro, negli anni, la possibilità di scoprirli ed apprezzarli. Particolarmente lusinghieri i commenti dell’ editore del Wine Enthusiast, Adam Strum.

Il GALA ITALIA, strettamente riservato alla più qualificata stampa settoriale americana, presente con tutte le più importanti testate dal Wine Spectator al Wine Enthusiast ed alle autorità fra le quali il console Isabella Periotto ha registrato il tutto esaurito ad una settimana dall’evento.

Oltre ai vini presentati al Wine & Food Tasting agli ospiti sono stati serviti, e brevemente illustrati, dai rappresentanti delle case appositamente venuti a New York, nove vini di altissimo livello.

Nell’ordine il Ferrari, Riserva Lunelli, Trento DOC, 2006, il Planeta, Chardonnay, Sicilia IGT, 2014, il Tenuta Santa Caterina, Silente delle Marne, Monferrato Bianco DOC 2013, il Marchesi Antinori, Villa Antinori Chianti Classico DOCG Riserva, 2011, il Tenute Lunelli, Carapace, Montefalco Sagrantino DOCG, 2008, il Condè, Sangiovese di Romagna DOC Riserva, 2008, il Mezzacorona, NOS Teroldego Rotaliano DOC Riserva, 2007, il Bertani, Villa Arvedi, Amarone della Valpolicella Valpantena DOCG, 2012 e il Sorrentino, Fior di Ginestre, Passito IGT Pompeiano, 2011.

Per il GALA ITALIA sono stati utilizzati 3.000 bicchieri della Luigi Bormioli di Parma disposti sui tavoli in apposite “Glass Mats” e illuminati da tante candeline davano un bellissimo aspetto al grande salone ed ancor maggior risalto ai vini.

La cena è stata intervallata da una presentazione di moda maschile della casa Eredi Pisano di Roma che, grazie alle sue eleganti confezioni di altissimo livello, sta avendo grande successo sul mercato americano.

A sottolineare l’importanza del GALA ITALIA – la manifestazione di più lunga durata al mondo (escluse le fiere) – il Sindaco di New York, Bill de Blasio (era presente il Commissioner Daniel Nigro) ha voluto inviare un suo personale messaggio rivolgendo il suo “mille grazie” e le sue congratulazioni all’Italian Wine & Food Institute, alle aziende partecipanti, ai giornalisti presenti ed alle prestigiose personalità premiate.

Per il GALA ITALIA è stato predisposto un elegante programma a colori nel quale sono state fornite tutte le informazioni sulla manifestazione.

Il GALA ITALIA è stato organizzato dall’IWFI, sotto l’alto patronato dell’ambasciatore italiano a Washington, e con il patrocinio del Ministero per lo Sviluppo Economico e di ICE Agenzia.


NOTE: Attached are some photos in low resolution. A wide selection of photos are available

at: http://iwfinews.com/pictures-gala-italia/

and can be downloaded. Higher-resolution images can be requested.

The IWFI website also features the evening’s program

and the letter from the Mayor: http://iwfinews.com/event-program/


The Awardees (fromL. to R.):
Vittorio Assaf, Mary Ewing Mulligan MW, Mario Maccioni, Adam Strum, Lucio Caputo, Florence Fabricant, John Mariani
Group Picture JPEG
LUCIO CAPUTO PRESIDENTE dell’Italian Wine & Food Institute
lucio caputo_12

http://www.benvenutaitalia.com/wp-content/themes/press